dott prof norberto confalonieri

Chi Sono

IL “TOP GUN” DELLA CHIRURGIA ORTOPEDICA
Il primo italiano ad aver introdotto il computer ed il robot in sala operatoria

Nel mondo aeronautico l’introduzione della check list e della scatola nera ha diminuito, drasticamente, gli incidenti aerei. In sala operatoria, la computer assistenza e la robotica, possono ridurre i possibili errori umani e le eventuali complicanze. I campi obbligatori del computer, l’acquisizione sistematica e la registrazione dei dati della procedura chirurgica, si configurano come una sorta di “scatola nera” dell’intervento, utile per migliorare l’atto chirurgico. Ne è convinto il dott. Prof. Norberto Confalonieri, ex direttore della struttura complessa di ortopedia e traumatologia degli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano, poi CTO/Gaetano Pini (1999-2017), “guru” indiscusso della chirurgia mininvasiva computer e robot assistita, che pratica dal 1999.

computer assistita

Confalonieri, dopo la laurea e la specializzazione all’Università di Milano, ha iniziato subito ad operare nel Presidio ospedaliero CTO, di Milano, dell’azienda ICP, diventata poi CTO/Pini. Si è perfezionato, all’estero, nella chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio. In particolare, a Chicago, presso il dipartimento di ortopedia del Rush Presbyterian St.Luke’s Medical Center, poi a Norimberga e a Lione. É stato il primo in Italia a utilizzare la chirurgia computer assistita in ortopedia, per l’impianto delle protesi di ginocchio e dell’anca. E’ stato uno dei promotori dell’associazione internazionale di chirurgia ortopedica computer assistita (C.A.O.S. Int.) e, nel 2014, ha ricoperto la carica di Presidente, celebrando Il Congresso mondiale della società, proprio a Milano. Nel 2019, a New York, l’associazione Internazionale ha festeggiato i 25 anni di attività, ricordando il contributo dell’Italia, che il Confalonieri ha onorato. E’ invitato in tutto il mondo, ai più importanti incontri scientifici di ortopedia, per portare la sua esperienza. Il Centro Traumatologico ed Ortopedico (CTO) del capoluogo lombardo, infatti, era uno dei pochi centri internazionali d’insegnamento chirurgico delle tecnologie robotiche. Ora, lasciato l’Ospedale pubblico, per limiti d’età, continua la sua attività professionale e d’insegnamento, nel privato convenzionato a Milano e San Donato.

Il Dott. Prof. Confalonieri ha eseguito oltre 10.000 mila interventi chirurgici, inerenti alla specialità ortopedica e traumatologica, in prima persona.

“La tecnologia moderna – spiega Confalonieri – offre molte possibilità di utilizzo di sistemi computerizzati o robotici. I chirurghi italiani sono i migliori protesizzatori, anche senza il computer. Però, questi strumenti aiutano il chirurgo a ragionare con dei numeri, invece che sensazioni, lo confortano nelle sue decisioni, controllano la bontà delle sue scelte, registrano, con una scheda, tutti gli atti eseguiti, per una verifica dell’intervento. La tecnologia, inoltre, viene in aiuto ai chirurghi che praticano la chirurgia mininvasiva, con incisioni ridotte, protesi più piccole, a risparmio dei tessuti nobili, con minor sanguinamento. Indubbiamente, i costi e il tempo aggiuntivo in sala operatoria, per acquisire i dati e seguire il computer, costituiscono un problema all’espandersi della robotica su larga scala. Il nostro compito è quello di continuare a studiare sistemi più semplici e meno costosi, per avvicinare tutti i chirurghi a questa pratica, convinti che, nel lungo termine, i vantaggi auspicati di riduzione delle complicanze, aumento della vita degli impianti, riduzione delle revisioni protesiche, saranno una realtà e costituiranno, un risparmio della spesa sanitaria.”

medicina

 

CURRICULUM VITAE

PRIMARIO della Prima Divisione di Ortopedia degli Istituti Clinici di Perfezionamento (CTO) di Milano dal marzo 1999.
DIRETTORE della Prima Struttura Complessa del Dipartimento di Ortopedia del Presidio CTO degli Istituti Clinici di Perfezionamento (ICP), dal 2001.
DIRETTORE della Prima e Seconda Struttura Complessa di Ortopedia e del Pronto Soccorso Traumatologico, dal maggio 2004 al 2015
DIRETTORE ad interim anche della Struttura Complessa di Chirurgia plastica e Ricostruttiva della Mano, dal 2007 al 2016
PRIMARIO/DIRETTORE dell’Azienda Ospedaliera CTO/Pini, fino al 2017.
PRESIDENTE MONDIALE dell’associazione scientifica CAOS
(International Society for Computer Assisted Orthopaedic Surgery)
Inserito nel WHO’S WHO in the WORLD dal 2006

STUDI E PERCORSO SCIENTIFICO
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1978, tre anni dopo ha conseguito la specializzazione in Ortopedia e Traumatologia (70/70 e lode) a Milano (Prof. V. Pietrogrande).
Ha all’attivo più di 300 partecipazioni a congressi, corsi di aggiornamento, stage in Italia e all’estero.
Organizzatore e artefice di simposi, congressi e workshop internazionali.
Ha tenuto più di trecento relazioni a congressi e corsi in Italia ed all’estero.
Ha fondato nel 2008 il Gruppo di Studio CAOS Italia da lui presieduto fino al 2015.

DOCENZE E DIPLOMI
Dieci anni di docenza in scuole universitarie (terapisti della riabilitazione) ed ospedaliere (massofisioterapia).
Dal 1988 al 1992 è Professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell’Università di Milano (Prof. V. Pietrogrande).
Dal 2001 al 2002 insegna presso la Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell’Università di Milano – Bicocca ( Prof. E.C. Marinoni).
Dal 2003 è Docente del Master Universitario Europeo Annuale di 2° Livello FSE: “Ingegneria in Chirurgia”
Dal 1992 è tutor universitario presso la stessa scuola.
Diploma di Idoneità Nazionale, con esame a Roma, nel 1989, per la posizione apicale di Primario Ortopedico (95/100).
Diplomato, a Milano, nel 2002, con alto merito per il CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRIGENTE DI STRUTTURA COMPLESSA

ESPERIENZA CHIRURGICA
Autore di oltre 10.000 interventi chirurgici in prima persona, inerenti alla specialità sia di ortopedia che di traumatologia. In particolare: 3000 artroscopie chirurgiche del ginocchio, della spalla e della caviglia, un centinaio di applicazioni della metodica di Ilizarov, più di 5.0000 artroprotesi d’anca (resurfacing, neck sparing) e di ginocchio, dal 1999 assistite con la navigazione computerizzata, la robotica e la tecnica mininvasiva, oltre 1000 protesi monocompartimentali (bi-mono – mono + rotula) e ricostruzioni legamentose del ginocchio con tecnica artroscopica, oggi, computer assistite.

ASSOCIAZIONISMO E DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
Socio da anni della S.I.O.T., del Club del Ginocchio, della società di chirurgia della spalla,di quella del piede, della A.S.A.M.I., del C.I.O.D., della Società Europea della Chirurgia ed Artroscopia del ginocchio (ESSKA-EKA).
Fondatore e Membro del Consiglio delle società scientifiche: CODS (Chirurgia ortopedica day surgery) – GIUM (Gruppo italiano utilizzatori della monocompartimentale) – SICOE (Società italiana chirurgia ortopedica assistita dall’elaboratore), nel 2005 riunite, con la PROMI (Protesica Mininvasiva), nella SICORMeD (Soc. Ital. Chirurgia Ortopedica Robotica Mininvasiva e Day surtgery), oggi nel Comitato Tecnologie ortopediche della SIGASCOT(Società Italiana di chirurgia del Ginocchio, Artroscopia, Sport, Cartilagine e Tecnologie Ortopediche), di cui è stato socio fondatore.

Più di 300 pubblicazioni scientifiche nazionali ed internazionali in collaborazione, delle quali un centinaio come primo autore ed una cinquantina come autore unico, interessandosi particolarmente a questi campi di ricerca: processo di consolidazione delle fratture, fissatori esterni e chirurgia del ginocchio artroscopica e protesica mininvasiva computer e robot assistita (mono e bimonocompartimentali), organizzazione e gestione della day surgery ecc.

Editore di tre volumi sui piccoli impianti di ginocchio e sulla chirurgia computer assistita:

Confalonieri N. and Romagnoli S.
EDITORS of the book “Small Implants in Knee Reconstruction”
SPRINGER publication 2013

Confalonieri N.
GUEST EDITOR della monografia dello SCALPELLO
“La Chirurgia Computer Assistita”
SPRINGER edizioni vol. 26 luglio 2012

Confalonieri N.
GUEST EDITOR della monografia
“La Protesi Monocompartimentale”
CIC edizioni internazionali 2010

Le più recenti pubblicazioni scientifiche, anche su PUBMED:

Computer-assisted versus intramedullary and extramedullary alignment system
in total knee replacement: Long term follow-up.
A B, A M, N C.
J Clin Orthop Trauma. 2019 May-Jun;10(3):555-559. doi: 10.1016/j.jcot.2018.07.005.
Epub 2018 Jul 5.

Select item 308891492.
Computer-assisted surgery in total knee replacement: advantages, surgical procedure and review of the literature.
Confalonieri N, Biazzo A.
Acta Biomed. 2019 Jan 22;90(1):16-23. doi: 10.23750/abm.v90i1.6319.

Select item 308405633.
Bi-unicompartmental versus total knee arthroplasty: long term results.
Biazzo A, Manzotti A, Confalonieri N.
Acta Orthop Belg. 2018 Sep;84(3):237-244.

Select item 299577644.
Periosteal osteoblastoma of the distal fibula with atypical radiological features: a case report.
Biazzo A, Armiraglio E, Parafioriti A, Confalonieri N.
Acta Biomed. 2018 Jun 7;89(2):269-273. doi: 10.23750/abm.v89i2.5278.

Select item 298960125.
Femoral press-fit fixation versus interference screw fixation in anterior cruciate ligament reconstruction with bone-patellar tendon-bone autograft: 20-year follow-up.
Biazzo A, Manzotti A, Motavalli K, Confalonieri N.
J Clin Orthop Trauma. 2018 Apr-Jun;9(2):116-120. doi: 10.1016/j.jcot.2018.02.010.
Epub 2018 Feb 23.

Select item 296545506.
Bicompartmental (uni plus patellofemoral) versus total knee arthroplasty: a match-paired study.
Biazzo A, Silvestrini F, Manzotti A, Confalonieri N.
Musculoskelet Surg. 2019 Apr;103(1):63-68. doi: 10.1007/s12306-018-0540-1.
Epub 2018 Apr 13.

Select item 296337417.
Intramuscular oxygen-ozone therapy in the treatment of low back pain.
Biazzo A, Corriero AS, Confalonieri N.
Acta Biomed. 2018 Mar 27;89(1):41-46. doi: 10.23750/abm.v89i1.5315.

Select item 288458378.
Mazabraud syndrome associated with McCune-Albright syndrome: a case report and review of the literature.
Biazzo A, Di Bernardo A, Parafioriti A, Confalonieri N.
Acta Biomed. 2017 Aug 23;88(2):198-200. doi: 10.23750/abm.v88i2.5256. Review.

Select item 279739519.
Patient-specific modeling of the trochlear morphologic anomalies by means of hyperbolic paraboloids.
Cerveri P, Baroni G, Confalonieri N, Manzotti A.
Comput Assist Surg (Abingdon). 2016 Dec;21(1):29-38.

Select item 2763164710.
Navigated “small implants” in knee reconstruction.
Confalonieri N, Biazzo A, Cerveri P, Pullen C, Manzotti A.
Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2016 Nov;24(11):3507-3516.
Epub 2016 Sep 15. Review.